La cristallina violenza dell’intimità – una riflessione a partire da Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick

Ecco ancora un dialogo illuminante dove il principio del piacere – coltivare una relazione armoniosa e progettuale che concerna la vita di coppia e quella della figlia – è sul baratro della pulsione di morte che spinge al godimento impulsivo e mortifero.

La protagonista è pronta a rinunciare alla vita che ha, la vita vera, per sprofondare nel gorgo annullante della passione e del godimento. Quante volte siete state su questo baratro? Non è facile scegliere; anche perché succede che il bisogno di sentirvi sicuri vi lega al certo, dove pure lì, però, è possibile che si annidi la vostra morte, almeno quella psichica.

Ma nel video c’è qualcosa d’altro e di più. C’è la crisi di una coppia che si sviluppa però dentro il registro dell’intimità. C’è il coraggio assoluto di lei che racconta a sé e al marito il suo “dentro” con cristallina violenza. C’è il turbamento di lui, che si fa smarrita accoglienza e permette a lei di andare nel più fondo del suo abisso. E dove c’è il rischio che tutto finisca, lì inizia la possibilità dell’intimità e quindi dell’amore.

Qui la scena tratta dal film Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick

CR


, , , ,

Carlo Rosso

Medico, specialista in psichiatria, psicoterapeuta, sessuologo. Da anni studia e cura i disturbi dello spettro depressivo, bipolare panico/fobico, oltre ai disturbi d'ansia e alle disfunzioni del comportamento sessuale.

Continuando ad usae il sito accetti i termini sui cookies. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi